Eventi
28/10/2017 icon-date-dark
Castelminio di Resana - Ex Asilo Treviso icon-all-province

Cena delle ombre – el Massariol e le fate buone

“El Massariòl”, popolare creatura dell’immaginario contadino trevigiano, conosciuto anche come marsiòl, salvanèl e sanguanèl. E’ rappresentato come una specie di folletto vestito, dalla testa ai piedi, di rosso con capelli lunghi, barba ed un viso grinzoso e dispettoso. E’ noto per compiere burle e dispetti a uomini e donne, come la sottrazione di qualche oggetto, il lancio di sassi, l’emissione di suoni, fischi, scoppi, risate e versi d’animale. La leggenda narra che se lo si incontra di notte El Massariòl fa smarrire il malcapitato viandante, in particolar modo se si ha la sfortuna di posare il piede nelle sue peche, ovvero le impronte che lascia nel terreno, si è costretti per forza d’incantesimo a seguirle fino al mattino. Da qui nasce il detto locale ”no cascar entro le peche del Massariòl”.

Ad aiutare gli smarriti viandanti intervengono le ”Fate Buone” o ”Fade Bone” che offrono pietanze o bevande a base di miele per spezzare l’incantesimo e far così ritrovare la giusta strada a colui che si era smarrito.

Secondo un antico racconto, El Massariòl talvolta rapisce le persone per trasformarle nei suoi servi. Si narra infatti di una ragazza che si sarebbe ritrovata di fronte El Massariòl dopo aver calpestato le sue orme. Egli le avrebbe alitato in viso facendole dimenticare tutta la sua vita passata e rendendola sua serva per tutti gli anni successivi. Questo racconto popolare dice che El Massariòl avrebbe insegnato alla ragazza a trasformare l’uva in vino. Un giorno però un cacciatore riconobbe l ragazza e la riportò nel suo paese. Molti tentativi furono fatti per far tornare la memoria alla sventurata. Alla fin ciò che funzionò da antidoto fu una bevanda a base di miele offertole da una vecchietta. Per la felicità di essere tornata a casa, la ragazza insegnò a tutto il paese a fare il vino rosso, da questo ne deriva il colore rosso delle vesti del Massariòl.

Questa e tante altre leggende sul  Massariòl  a Castelminio di Resana ….

Organizzatore: PRO LOCO RESANA

Programma evento

L’evento si svolge sabato 28 ottobre 2017 alle ore 20.30 presso l’Ex Asilo di Castelminio di Resana (TV), in Via Montello n.3.

La ”Cena delle ombre”, giunta alla 2^ edizione, prevede un menù di specialità venete realizzato per l’occasione da uno chef con prodotti selezionati del territorio. Solo su prenotazione al numero 339 3644626 (massimo 50 persone, solo per adulti non impressionabili).

I commensali saranno accolti dal Massariòl e da figuranti, tra cui le Fate Buone, ed accompagnati all’interno di una sala, rigorosamente allestita a tema mistero illuminata solo da candele, dove si svolgerà la cena. Durante la serata verranno intrattenuti da animazioni misteriose ed un po’ paurose, burle e scherzi che richiameranno i leggendari dispetti del Massariòl.

Download programma

Quota di partecipazione

€35,00 a persona. Evento riservato solo per adulti non impressionabili.

Prenotazione obbligatoria

Numero massimo capienza sala 50 persone

Richiesta informazioni

Info e prenotazioni

Se desideri ulteriori informazioni contatta l’ente organizzatore ai seguenti recapiti oppure compila e invia il modulo che trovi qui sotto.

PRO LOCO RESANA info@prolocoresana.it 3393644626

Tipologia di evento

  • ico-disabili
    Cena a Tema
  • ico-giochi
    Giochi per bambini
  • ico-musica
    Musica e cantastorie
  • ico-teatro
    Rappresentazione teatrale
  • ico-libro
    Serata letture e presentazione libro
  • ico-cibo
    Stand enogastronomici e prodotti tipici